73013 Galatina - LE
800 711 840
info@homecare-salutebenessere.it

Sindrome di Meniere

Caratteristiche della sindrome di Meniere

La malattia di Menière colpisce l’orecchio interno con l’apparato dell’equilibrio. Ha tre sintomi principali – il tinnito (fischi, rumori), la perdita dell’udito e vertigini. La malattia è causata dalla disfunzione di una parte dell’orecchio interno (sacco endolinfatico). Il sintomo che prevale su tutti gli altri è un attacco di vertigine rotazionale molto variabile e di solito preceduto dall’aura. In pochi minuti, esso raggiunge l’apice della sua intensità e dura mediamente due o tre ore. Gli altri due sintomi, acufene e perdita dell’udito, sono di solito unilaterali. L’acufene è spesso permanente o intermittente.
La perdita dell´udito peggiora durante il progresso della malattia, di solito senza possibilità di miglioramenti. La terapia causale è ignota. Nel periodo dell’attacco vengono somministrati farmaci per attenuare le vertigini e farmaci per modificare la composizione e la quantità di endolinfa. Nel caso di risultati negativi delle cure, è indicato un intervento chirugico.
La sindrome di Menière ha sempre le stesse manifestazioni cliniche ma le cause possono essere diverse (ad esempio disturbi ormonali, disturbi del metabolismo dell’acqua, ipovitaminosi, sostanze tossiche, disturbi della colonna cervicale, stati post-traumatici ecc.).
I fischi nell´orecchio possono presentarsi come parte della malattia di Menière o indipendentemente.
Alla base vi è sempre un disturbo della perfusione sanguigna e del rifornimento venoso dell’orecchio interno. Per questo motivo la terapia è orientata al miglioramento della distribuzione del sangue ossigenato e delle sostanze nutritive. Se le alterazioni sono di lunga durata ed i danni sono permanenti, gli effetti della cura saranno minimi.

Utilizzo della terapia pulsata 3D Biomag® nella sindrome di Meniere

Si consiglia di iniziare le applicazioni della terapia pulsata Biomag® ad impulsi sulla zona delle orecchie e della colonna vertebrale quanto prima dopo la comparsa dei primi disturbi per favorire la perfusione sanguigna nei precapillari e nel letto capillare e per migliorare le condizioni per una funzione normale e per la guarigione. Nel caso in cui le cause del male siano conosciute è possibile agire in modo mirato, ad esempio sulla zona del fegato, della ghiandola surrenale, del pancreas.
Con le frequenze da 8-20 Hz con l’effetto miorilassante (colonna cervicale) e vasodilatatorio (l’orecchio interno) si ottiene il miglioramento richiesto della microcircolazione del sangue ossigenato e delle sostanze nutritive. L’applicatore adatto è il solenoide per la testa e l´applicatore piatto sulla zona della colonna vertebrale.

Hai necessità di trattare la
“Sindrome di Meniere”?
Utilizza il programma specifico n. 69 
che trovi negli apparecchi Lumina Clinic

Scegli il tuo modello